Scroll to top
In Corso Restauri

Sacrario Militare, Redipuglia

 

Oggetto

Restauro conservativo del Sacrario Militare.

 

Elenco conciso interventi

Gli interventi di restauro conservativo hanno riguardato i tre materiali costitutivi del Sacrario, ovvero pavimentazioni in calcestruzzo, lapidei e lastre di bronzo. Per quanto attiene ai lapidei, si è eseguita una generale attività di pulitura, preceduta da interventi disinfestanti e mirati interventi di pulitura a secco mediante mini-sabbiatura (Scritta Presente). Le lastre di bronzo sono state smontate, portate fuori opera in una officina foranea costruita ad hoc e qui restaurate con la seguente sequenza: un primo intervento di riparazione meccanica delle fessurazioni, occlusione dei fori presenti, verifica e ricostruzione dei sistemi di fissaggio, a seguire la pulitura mediante mini-sabbiatura con sabbia tipo Garnet ed infine patinatura con più passate di solfato di ammonio e trattamento protettivo finale con cere microcristalline.

  • Committente:

    Presidenza del Consiglio dei Ministri, Segretariato Generale, Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale.

  • Numeri interessanti:

    Superficie complessiva del sacrario interessata dagli interventi di restauro: mq. 43.000. Superfici lapidee trattate: mq 19.320

  • Data inizio e fine lavori:

    12 aprile 2018 - 27 agosto 2020

  • Progettisti, responsabili:

    PROGETTISTA: Studio B5 s.r.l Arch. Francesca BrancaccioIng. Ugo Brancaccio,Arch. Roy Gianporcaro Via Sant’Anna dei Lombardi, 16 – 80134 Napoli (Mandante geologo) Dott. Gianluca Minim. CONSULENTI IN FASE DI PROGETTAZIONE: Prof. Arch. Fabio Mangone (Storia dell’architettura); Macchiaroli & Partners (Impianti elettrici e speciali); Dott. Luca Bousier, Ph.D. (agronomia e paesaggio); Fed Spinoff (BIM). CONSULENTE REDAZIONE PIANO DI GESTIONE INFORMATIVA: Novigos Engineering S.r.l

We use cookies to give you the best experience.